Ponte San Pietro

Necropoli di Ponte San Pietro nei pressi del Fiora in prossimità al confine toscano con il territorio di Manciano, presenta, oltre ai resti del ponte di epoca medievale, una necropoli protovillanoviana, e vi si trovano tombe a grotticella artificiale tra cui spicca la ‘tomba della vedovella’ in cui una giovane donna, col cranio fracassato, è stata deposta rannicchiata ai piedi di un guerriero circondato di armi, uno dei ritrovamenti in assoluto tra i più rilevanti della Cultura del Rinaldone.

 

Ponte San Pietro

Il Ponte quando venne eretto, e cioè agli inizi del XV sec., infatti, serviva a collegare non soltanto le due sponde del Fiora ma, appunto, anche due Stati: i domini del Papa (Patrimonio di San Pietro in Tuscia) e quelli senesi (Repubblica di Siena). La sua costruzione consentì uno sviluppo importante delle vie di comunicazione, in quanto l’unico altro ponte esistente nella zona era quello dell’Abbadia a Vulci.

 

CoordinateGPS