Megaliti di Poggio Rota

 

Nella primavera del 2005, in seguito al taglio del bosco, sulla cima di un colle davanti al fiume Fiora, (Pitigliano, GR), venne alla luce un circolo megalitico di pietre. Lo scopritore, Giovanni Feo, si trovava nei paraggi per studiare altri monumenti megalitici che, assieme al circolo di pietre, sembrano essere i resti di una civiltà pre-etrusca, forse delle prime età dei metalli. Cività di cui è ancora prematuro definire epoca e caratteristiche, ma che certamente fu in possesso di quelle conoscenze astronomiche necessarie per realizzare un sofisticato cerchio di pietre, avente funzione di osservatorio celeste e luogo di culto. Il sole, la luna e gli astri, in quelle remote epoche, erano assiduamente osservati e studiati e, al tempo stesso, erano considerati numi, manifestazioni divine.

 

 

coordinateGps